Tatuaggi bruttissimi

tatuaggi bruttissimi 1

Meglio scegliere bene il tatuatore o risultati potrebbero essere tatuaggi bruttissimi

Al giorno d’ oggi le persone con almeno un tatuaggio sono davvero tante. Mentre all’ inizio i tatuaggi erano esclusiva di marinai, galeotti, culture e religioni con il passare degli anni è diventata una cultura vera e propria estesa a gran parte dell’ umanità. Una volta si era visti di cattivo occhio se si esponeva un tatuaggio mentre adesso sembra strano se non ne si ha almeno uno. Da sottocultura a cultura dominante, anche in ambito lavorativo si avevano parecchi problemi mentre adesso sono pochi i casi in cui un tatuaggio preclude un tipo di lavoro.

La scelta del tatuaggio è spesso una cosa soggettiva, perché in genere ci si tatua qualcosa che ci caratterizza o una cosa in particolare a cui teniamo, altre volte lo si sceglie per puro piacere estetico sulla pelle. Tatuare non è da tutti, sono molti i negozi di tatuaggi dove possiamo trovare una vasta scelta o dei tatuatori capaci ma quelli davvero bravi sono pochi. Poi c sono gli autodidatti che possono essere agli estremi, geniali e bravissimi o incapaci e dannosi. Per evitare di farsi tatuaggi bruttissimi quindi bisogna scegliere con accuratezza il tatuatore a cui ci si rivolgiamo, perché oltre al rischio di infezioni durante la creazione, il rischio e di ritrovarsi con uno scarabocchio, una frase sgrammaticata o dei veri e propri abomini sulla pelle.

Nella gallery troverete molti di questi tatuaggi bruttissimi, di persone che hanno sbagliato tatuatore o che di soggetti particolari che decidono di tatuarsi di propria volontà cose assurde.

Related posts

Rispondi