Moto BMW Motorrad

bmw motorrad moto 1

Le più belle moto BMW: storica bellezza e velocità

La storia di delle moto BMW comincia il 28 settembre 1923 con l’inaugurazione del Motor Show di Berlino, dove il pubblico può ammirare la  R 32. Fino a quel momento la BMW si era concentrata su motori aeronautici, marini e di camion, ma ho già costruito motori boxer per altri costruttori  già dal 1920, e questo rende lo sviluppo di una moto a marchio BMW un passo successivo logico.

1925 La testata in alluminio con valvole in testa raddoppia la potenza della BMW R 37. Il primo modello monocilindrico, la BMW R 39, sfrutta anch’essa questa tecnologia. Nel 28 viene realizzato il primo avviamento a pedale e dal 1929 la tecnologia di “supercompressione” permette alla casa di ottenere i primi record di velocità.

1932 Viene introdotta l’alimentazione a doppio carburatore viene presentata sulla moto BMW R 16. Nel 1934 il telaio tubolare viene sostituito da una struttura in lamiera stampata, mentre nelle BMW R 12 e BMW R 17, la forcella idraulica telescopica sostituisce la precedente sospensione a molle cantilever. Nel 1936 la BMW R 5 è la prima ad avere alberi a camme in testa azionati da catena e cambio a pedale a quattro velocità, nel 1938 il sistema di sospensione posteriore, già impiegato con successo nelle gare fuoristrada, viene adottato sulla produzione in serie.

1950 Il motore della BMW R 5 viene aggiornato e nasce la BMW R 51/2, che ha lo stesso circuito di olio per entrambi i cilindri, carburatori inclinati e coperchi valvole alettati.  Nel 1955 Una nuova trasmissione a tre alberi e un albero di trasmissione con giunto anteriore universale consentono una migliore gestione della potenza. Nel 1960 la monocilindrica BMW R 27 adotta per prima i supporti di gomma “silent block” interposti tra motore e telaio, che riducono le vibrazioni.

1973 Arriva la BMW R 90, la prima moto al mondo prodotta in serie con una carenatura montata sul manubrio, il progetto si evolve con BMW R 100 RS che sarà la prima moto di serie al mondo con carena integrale. Nel 1980 la BMW R 80 G/S crea il segmento delle maxienduro stradali e monta un forcellone a braccio singolo oscillante. Nel 1983 BMW con K 100 presenta un nuovo motore: il primo quattro cilindri in linea prodotto da BMW Motorrad, la gamma K sarà fondamentale per le vendite BMW negli anni 80.

1986 La BMW K 75 monta un tre cilindri a sogliola derivato dal quattro cilindri e dotato di un albero di equilibratura per limitare le vibrazioni. Nel 1987  sulla R 100 GS debutta la sospensione posteriore Paralever, un braccio oscillante a doppio snodo di nuova concezione che elimina le reazioni “fastidiose” della trasmissione a cardano.

1988 BMW è il primo costruttore di moto al mondo ad offrire il sistema antibloccaggio ABS per i suoi modelli. Nel 1993 arriva una nuova famiglia di boxer, con la distribuzione a quattro valvole, l’iniezione ed il catalizzatore a tre vie. Nel 1994 la BMW R 1100 RS elimina completamente il telaio standard e Il motore funge da elemento portante.

2004 Il successore del motore quattro cilindri introdotto nel 1988 fa il suo debutto sulla BMW K 1200 S. Il nuovo propulsore in linea è montato trasversalmente ed i cilindri sono inclinati in avanti di 55 gradi. Altri elementi di spicco comprendono la nuova gestione digitale del motore ed un sistema di lubrificazione a secco che è ancora oggi esempio unico tra le moto. La BMW K 1200 RS è la prima moto del mondo prodotta in serie a presentare l’ESA (Regolazione Elettronica della Sospensione).

2006 Si aggiunge alla gamma anche un motore a due cilindri in linea. Nel 2007 viene introdotto il sistema di Controllo Automatico della Stabilità (ASC), questo sistema impedisce alla ruota motrice di pattinare, consentendo un’efficiente trasmissione della potenza e una maggiore sicurezza attiva.

2009 La prima moto supersportiva del marchio, la BMW S 1000 RR, viene dotata di un motore quattro cilindri a corsa corta che sviluppa una potenza di 142 kW/193 CV, con un regime di 14.200 giri/min., valvole in titanio, collettori di aspirazione variabili e valvole di interferenza regolabili nel sistema di scarico. Nuovi sono i sistemi Race ABS e DTC (Controllo Dinamico della Trazione) controllati da pulsanti. Nel 2011 i modelli BMW K 1600 GT e BMW K 1600 GTL montano un motore un nuovo motore 6 cilindri, oltre a un sistema di faro allo xeno adattivo.

2012 Viene presentata l’ultima generazione del motore boxer della BMW e la seconda generazione di sospensioni semi-attive ma questa è “storia di oggi” e la BMW Motorrad sicuramente continuerà a stupirci con innovazione, bellezza e velocità concentrati nelle sue moto BMW.

fonte immagini: GraphicsPedia

Related posts

Rispondi