Bollo auto addio!?

Bollo auto

La tassa automobilista va verso l’abolizione. Bollo auto mai più?

L’intenzione di Matteo Renzi è quella di abolire la tassa di proprietà entro la prossima legislatura con la nuova legge di stabiltà entro il 2018. E’ già in corso lo studio degli addetti ai lavori per il bollo auto.
 
Il gettito derivante dalla tassa automobilistica (circa 6 miliardi) finisce nelle casse delle Regioni che chiederanno una misura compensativa. Per quanto riguarda il superbollo invece tutto tace.

Claps frena l’annuncio del premier Renzi:

“L’imposta garantisce ogni anno circa sei miliardi di euro alle casse delle Regioni, oltre ai seicento milioni di competenza erariale per il superbollo. Pertanto, risulta improbabile pensare che le Regioni possano rinunciare a tali somme ed è evidente che non ci sono fondi per la copertura delle somme non riscosse in caso di abolizione del bollo auto”.

L’ipotesi però è stata avanzata da Renzi e tutti risparmierebbero volentieri il pesante balzello, oltre che fare a meno delle conseguenze. “C’è un’altra questione da considerare: molti cittadini in difficoltà economiche non stanno pagando la somma prevista per il bollo, subendo l’attacco delle società di riscossione che provvedono ad iscrivere il fermo amministrativo sul veicolo. L’automobilista che subisce l’iscrizione del fermo amministrativo, dovrà verificare se sia intervenuta la prescrizione del diritto alla esazione o la decadenza. Inoltre, dovrà assicurarsi che l’iscrizione del fermo amministrativo sia legittima.”

Related posts

Rispondi