MadeinItaly in crescita negli USA

madeinitalyusa

MadeinItaly – USA

Il MadeinItaly prosegue la sua corsa negli Usa e conferma la sua forza nel mercato statiunitense. Il 2015 si è conncluso con il 22% in più di esportazioni nell’agroalimentare e nel settore vinicolo, le aziende italiane hanno raccolto 3,96  miliardi alla fine dell’anno, con tanti altri imprenditori che hanno deciso di esportare il made in Italy nel mercato a stelle e strisce per promuovere le proprie attività. L’Italia si è posizionata al quinto posto tra i paesi fornitori degli USA, risultando addirittura in prima posizione per alcuni prodotti tipici e in terza posizione per altri. Scopri scorrendo le immagini quali prodotti della nostra fantastica cucina apprezzano di più gli americani!

Al Summer Fancy Food, nientepopodimeno che il più grande evento commerciale dedicato alle specialità alimentari negli USA, che si tiene al Javitz Center di New York fino al 28 giugno 2016, partecipano 330 aziende le quali espongono i propri prodotti sotto il segno distintivo “The Extraordinary Italian Taste”, che contraddistingue i prodotti “authentic italian”.

In questa edizione, l’agenzia Ice, che ha il compito di promuovere gli scambi commerciali tra gli Stati Uniti e l’Italia, ha attuato diversi “patti” bilaterali in collaborazione con Federalimentare, Fiera di Milano, Fiere di Parma e Fiera di Verona, di cui le aziende presenti al Summer Fancy Food di quest’anno potranno beneficiare: una lounge istituzionale in fiera, un’azione di mailing ad operatori professionali del settore su tutto il territorio americano per invitarli a visitare le imprese italiane, attività di show cooking con dimostrazioni giornaliere per esaltare il prodotto autentico italiano, un Wine Bar animato da Vinitaly, un’azione mirata di comunicazione con inserzioni pubblicitarie sul catalogo della manifestazione e riviste di settore, oltre che sui social network.Prosegue dunque negli Stati Uniti, grazie al forte impulso dato dal Ministero dello Sviluppo Economico il piu’ importante piano di promozione del settore agroalimentare mai realizzato dal Governo Italiano.

Related posts

Rispondi