birra fatta in casa: 7 consigli

birra fatta in casa

Consigli per un ottima birra fatta in casa

Il successo delle birre artigianali e dei birrifici che le producono hanno spinto molti a coltivare la passione per l’ home brewery e la birra fatta in casa. Non è affatto facile però riuscire a produrre una birra dal gusto equilibrato e dalla particolare personalità. Per diventare mastri birrai ci vogliono anni di esperienza ma si può comunque iniziare a cimentarsi con pochi soldi e materiali, basta seguire le indicazioni e informarsi su gli errori da non fare nel produrre birra fatta in casa, ricordando che la pulizia è una delle cose più importanti.

–> leggi anche: birra nei london pub

Pulizia

Durante il raffreddamento della birra le condizioni igieniche posso influire sul risultato finale quindi è bene munirsi di un chiller in rame facile da pulire.

Cura il lievito

Il lievito è un elemento vivo e non puoi tenerlo per mesi nel frigorifero perché rischi di ucciderlo. Assicurati di nutrirlo nel modo corretto e di fornirgli il giusto quantitativo di ossigeno. Munisciti di attrezzi per la fermentazione e per l’ ossigenazione facili da pulire e sanificare.

Non buttare i soldi

Invece di comprarlo già sviluppato puoi crearti e coltivare i tuo lievito con la giusta attrezzatura, è l’ ideale per controllare l’ attività della fermentazione fin dall’ inizio e “sentire più tua” la birra che andrai a produrre oltre che al fatto che ridurrai il budget. Basta acquistare il kit e seguire le istruzioni di un mastro birraio, in 24h la base del lievito inizierà a prodursi.

–> leggi anche: la birra fa bene alla salute

No in cucina

Per produrre birra serve spazio e la cucina non è il luogo adatto. L’ ideale e un giardino, un terrazzo o un garage, dove potrai mettere un fornello dedicato e le bombole a gas. Ti servirà una pompa da giardino e uno spray ad acqua per mantenere pulito.

Usa il vetro

I fermentatori in plastica sono leggeri resistenti e la loro qualità aumenta nel tempo oltre al fatto che costano poco. Il vetro però resta la prima opzione, dura di più, è più facile da ripulire e alla fine risulta più naturale.

I livelli di alcool

All’ inizio mantieni i livelli di alcol bassi, con poca esperienza mantenere i livelli sotto il 5 permette di non buttare via il risultato e mantenere comunque la personalità della birra. Con l’ esperienza potrai imparare a gestire gradazioni più alte senza rovinare l’ aroma della birra.

Su l’ asticella

Produrre birra fatta in casa è un arte sofisticata a più livelli. Dopo aver iniziato con birre più semplici tipo Pilsner sali di grado e studia i vari tipi di malto e luppolo.

Related posts

Rispondi