Yara-Bossetti, il verdetto

tribunale

Processo Yara, 01/08/2016 oggi la sentenza

26 Novembre 2010, Brembate di Sopra, Yara Gambirasio scompare dopo essere andata in palestra per l’allenamento. I genitori Fulvio e Maura la aspettano a casa, ma Yara non torna. Dopo 3 mesi di agonia, un appassionato di aeromodellismo, ritrova il corpo in un campo di Chignola d’Isola, dove era andato per recuperare un suo modellino. la tredicenne viene trovata morta sotto degli stracci, con più ferite da coltello su tutto il corpo. Da quel momento iniziano le ricerche dell’Ignoto 1, chiamato inizialmente così essendo state trovate, addosso ai pantaloni e agli slip della ragazza, tracce di DNA di uno sconosciuto. Il primo nome che viene fatto in seguito ad un legame genetico con Ignoto 1 è Damiano Guerinoni. Dopo vari test si arriva ad Ester Arzuffi, sposata con un uomo di nome Giovanni Bossetti. Dopo aver prelevato del DNA con un pretesto al figlio Massimo Bossetti, basandosi sulle evidenze del DNA, lo stesso Massimo viene arrestato. Questo avviene il 16 Giugno del 2014. A fine processo l’accusa chiede l’ergastolo e 6 mesi di isolamento diurno, le parti civili un risarcimento pari a 3 milioni e 249 mila euro, mentre la difesa richiede l’assoluzione.

Oggi, 1 Luglio 2016, è stata l’ultima occasione di Massimo Bossetti, 45 anni ora, per potersi difendere dalle accuse, supplica i giudici di ripetere il test del DNA, “il DNA trovato sul corpo della ragazza non è il mio!” ha dichiarato, ” se fossi un assassino sarei un pazzo a chiedervi di rifarlo” continua. Parlando poi in terza persona si è definita una persona buona, affettuosa e sempre pronta ad aiutare il prossimo e ha aggiunto “sono stato istigato a confessare qualcosa che non potevo confessare”, avendo ribadito più volte di non essere l’assassino di Yara. conclude poi ” Accetterò il verdetto qualunque esso sia, perché pronunciato in assoluta buona fede, anche se, nel caso in cui dovessi venire condannato, lo considererò il più grave errore giudiziario del secolo!”.

Dopo queste parole della 45esima ed ultima udienza, Massimo Bossetti saluta e ringrazia i giudici. I giudici si sono riuniti il sala di Consiglio, la sentenza è attesa in serata, oltre che dall’accusa e dalla difesa, da giornalisti arrivati da tutta Italia e anche dall’estero.

Related posts

Rispondi